Centri migranti, rinviati a mercoledi interrogatori di Ruta, Collarile e Panzone.

Al via davanti al gip Gelsomina Palmieri gli interrogatori degli imputati finiti nell’inchiesta sui centri migranti. E’ durato circa tre ore e mezza l’interrogatorio di Paolo Di Donato, 48 anni, di Sant’Agata dei Goti, una delle cinque persone spedite agli arresti domiciliari. Di Donato ha ribattuto agli addebiti del gip Gelsomina Palmieri, che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare, e del procuratore aggiunto Giovanni Conzo e del sostituto Patrizia Filomena Rosa. Ha respinto ogni addebito anche Pavone, per il quale è prospettata una truffa in materia di permessi di lavoro in base alla legge 104. Il capitolo delle presunte rivelazioni di segreto d’ufficio è stato infatti trasferito per competenza alla Procura di Napoli. Quindi gli interrogatori degli altri imputati sono stati spostati a mercoledi come richiesto dall’avv.Vittorio Fucci junior che difende il carabiniere Salvatore Ruta. Mercoledi come disposto dal Gip Palmieri gli imputati non saranno accompagnati dagli agenti della Digos come è avvenuto questa mattina, fatto che ha suscitato la reazione dei difensori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.