Cerca di portare la droga al parente detenuto: arrestata dai carabinieri.

Prosegue senza sosta l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino. Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino hanno tratto in arresto una 27enne del posto, già nota alle Forze dell’Ordine, ritenuta responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente che avrebbe cercato di introdurre nella locale Casa Circondariale. Nello specifico, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, a seguito di attività investigativa, hanno bloccato la donna mentre era in procinto di entrare nel Carcere di Ariano Irpino per il programmato colloquio con un parente detenuto. Ritenendo di essere stata scoperta, tenta la fuga, venendo però bloccata dai militari operanti. Condotta in Caserma, all’esito di perquisizione è stata sorpresa in possesso di un involucro, occultato nell’intimo, contenente circa 30 grammi di hashish avvolti in una pellicola di cellophane con del caffè in polvere, verosimilmente per eludere l’eventuale controllo con unità cinofile. Inchiodata alle proprie responsabilità dalle evidenze della flagranza di reato, la 27enne è stata tratta in arresto e, successivamente alle formalità di rito, tradotta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dalla Procura della Repubblica di Benevento. La droga è stata sottoposta a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*