Cervinara. L’A.C. Sant’Adiutore parla di una vera e propria piaga sociale.

L’AC di Sant’Adiutore si dichiara profondamente delusa e incredula di fronte al tentato furto nella nostra Parrocchia, ma la cosa che più ci spaventa è che ci troviamo davanti ad una vera e propria piaga sociale. Ebbene si: questa può sembrare una parola forte ma mai come in questo momento dimostra essere più appropriata perchè l’atto vandalico avvenuto nella nostra parrocchia non è isolato, basti pensare al furto avvenuto pochi giorni fa nelle case canoniche di don Nicola Fiore o a quello di cui è stata vittima un edificio delle scuole elementari di Cervinara.
Questi atti dimostrano che la mano malfattrice di questi individui non si ferma neanche di fronte ad istituzioni o luoghi religiosi.
Inoltre tutto ciò ci mostra come anche un piccolo e apparentemente tranquillo paese come il nostro può essere scosso da atti di vera e propria criminalità. Ovviamente l’Ac di sant’Adiutore prende le assolute distanze da questi atti cosi visli e testimonia la più vicina solidarietà al proprio sacerdote Don Lorenzo Varrecchia, ma allo stesso tempo non si sente spaventata ma bensì motivata ad operare in maniera sempre più concreta sul proprio territorio perchè l’Ac non è solo portatrice di principi cardine della cristianità ma anche e soprattutto un’associazione che punta a crescere ed educare i giovani sulle regole fondamentali di una società sana e civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*