Cervinara. Alloggi Zanussi: 21 famiglie dimenticate dall’amministrazione comunale.

Dovevano essere delle abitazioni provvisorie. La loro esistenza avrebbe dovuto avere un limite massimo di 15 anni, ma, gli appartamenti Zanussi di via Variante a Cervinara, sono la dimostrazione di come in Italia, il provvisorio diventi permanente. Mentre, ci avviamo a celebrare il 38esimo anniversario del terremoto che colpì l’Irpinia, quindici anni di durata sono diventati quasi trentadue. Quando furono installati, nel 1986,furono una bella soluzione. Il comune di Cervinara li ebbe in dono da quello di Gemona in Friuli, all’epoca, cuore pulsante della Zanussi. Erano dei prefabbricati pesanti, quasi in muratura, che evitavano di realizzare altre baracche di lamiere e, spesso di amianto, che si trovavano in paese. Subito dopo il terremoto, infatti, nacquero tre campi prefabbricati dove hanno vissuto migliaia di persone, per oltre venti anni. Grazie a Dio, quelle baraccopoli sono oggi solo un ricordo. Non lo è , però, l’insediamento Zanussi, dove da 32 anni vi abitano ben 21 famiglie. Purtroppo, chi ci vive lo fa in condizioni di estremo disagio, con rischi gravissimi per la salute. L’usura del materiale è evidente, qualsiasi tentativo di ristrutturazione, rappresenta solo soldi e tempo sprecati. Ma, da tempo, neanche quegli interventi di manutenzione vengono più portati a termine. Intanto, quegli appartamenti sono diventati delle trappole, come dice chi ci vive, dei veri e propri loculi. Sono gelidi durante l’inverno e asfissianti durante l’estate, Le pareti trasudano umidità, e sono vero e proprio veleno soprattutto per i più deboli, anziani e bambini. Ad ogni campagna elettorale ci si ricorda di quelle 21 famiglie e viene loro garantito che si troverà una soluzione, che verranno costruiti alloggi di edilizia popolare, nella non lontana via Campo Sega. Certo, la costruzione di nuovi appartamenti spetta all’Iacp, ma i candidati sono sempre bravi a cavalcare la tigre. Intanto, gli anni passano, e la soluzione non si trova. Da qualche notte, il termometro sta scendendo sotto lo zero che gli abitanti degli appartamenti Zanussi, battono i denti per il gran freddo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.