Cervinara. Battere il Valdiano e puntare al secondo posto.

Quella con il Valdiano è per il Cervinara la prima delle tre gare casalinghe delle quattro che mancano alla fine del campionato. I caudini devono sfruttare in primis il fattore campo e poi puntare a vincere l’unica trasferta contro la Battipagliese per tentare il tutto per tutto per l’assalto al secondo posto dell’Agropoli. Conta molto in questa fase decisiva il calendario, gli scontri diretti, i testa coda, le partite per la tranquillità. Mentre il Cervinara gioca con il Valdiano che ha perso sorprendentemente in casa con la Palmese compromettendo le aspirazioni play off, l’Agropoli per l’appunto gioca in trasferta a Solofra che ha bisogno dei punti tranquillità. E poi sempre per la zona alta secondo scontro diretto consecutivo, per un posto al sole per il Nola in casa del Castel San Giorgio e della Virtus Avellino sul campo della traballante Costa D’Amalfi. Il Cervinara con il pareggio di domenica a Nola ha confermato la sua forza, su un campo difficile contro una squadra forte e ben messa in campo, i biancoazzurri sono stati ancora una volta all’altezza. Potevano arrivare anche i tre punti, ma quello che ha soddisfatto è stata la prestazione della squadra, sempre viva e lucida anche nei momenti di sofferenza. I Valdiano di mister Criscuolo, nonostante le assenze del portiere Robertiello e del trequartista Siciliano è comunque una squadra temibile, schiera altre individualità importanti come l’ex Torrecuso Aracri e l’ex Folgore Selinunte, la squadra siciliana che battè nella finalissima per la serie D il Cervinara, Comegna. Ma al punto in cui siamo i caudini devono pensare solo a vincere, qualsiasi sia l’avversario. Non sarà disponibile Marco Ciampi che sconta al seconda giornata di squalifica, al suo posto ci sarà ancora Felice Pepe. In larga parte conferma per la formazione di domenica, si tratta solo di vedere se Iuliano vuole tornare al centrocampo con Fusco e Calandrelli o confermare quello con l’aggiunta di Saginario. In questo caso si rinuncerebbe a Russolillo, cosa da valutare con attenzione, tenuto conto che le giocate del sette biancoazzurro contro squadre chiuse spesso sono un’arma fondamentale. Altra buona notizia è che il difensore Francesco Taddeo uscito anzitempo contro il Nola per un risentimento al polpaccio, ha recuperato ed è pronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.