Cervinara. Bomba di Via Pantanari più che avvertimento sembra una intimidazione.

Chi ieri sera verso le 22.10 ha colpito l’Agenzia di Assicurazioni Zullo in via Pantanari lo ha fatto in maniera eclatante, ma avendo studiato attentamente il posto e soprattutto le abitudini di chi vive in quella strada. Infatti ha approfittato del fatto che il bar distante pochi metri da luogo dell’esplosione, fosse a quell’ora chiuso. Poi le cattive condizioni atmosferiche hanno fatto il resto. Diverse le piste seguite dai carabinieri che hanno avviato le indagini, anche se visti anche i danni, con il passare delle ore sembra affievolirsi l’ipotesi che portava ad un’azione del racket delle estorsioni. Infatti, al momento non ci sarebbero a Cervinara elementi che facciano pensare ad una riorganizzazione del racket o magari alla discesa in campo di nuovi estorsori. Il botto è stato udito in tutta Cervinara e sembra più’ che un avvertimento sembra essere più una intimidazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*