Cervinara. Continuano gli incendi, sale l’esasperazione della gente.

E’ una situazione paradossale che nessuno sembra voler risolvere. Con questa afa, gli abitanti di una parte di Parco San Vito, lungo la Variante e di via Scaccani, a Cervinara sono costretti a tenere le finestre sbarrate. E sono costretti a farlo da diversi giorni. L’esasperazione sale ogni giorno di più. Quella zona del centro caudino è invasa da fumi. In un primo momento, gli incendi venivano appiccati di notte, poi, visto che gli abitanti hanno avvisato i carabinieri e sono iniziati dei pattugliamenti il fuoco viene appiccato in altri orari. Oggi, ci è stato segnalato, che il fumo denso e pestilenziale, è arrivato nella tarda mattinata. Ma il fumo nero e l’odore davvero sgradevole fa pensare che non vengono bruciate solo foglie. L’atroce sospetto è che possa trattare anche di materiale in plastica o qualcosa del genere. E’ inutile sottolineare quanto questo possa essere veramente pericoloso per la salute delle persone, sopratutto per anziani e bambini, respirare questi fumi. Non solo, bisogna sottolineare un altro elemento, abbastanza curioso. I residenti, oltre alle forze dell’ordine, stanno segnalando la cosa agli amministratori comunali che reagiscono con tanto fastidio. E’ qualcosa di molto spiacevole questo comportamento, bisogna solo augurarsi che i carabinieri scoprano al più presto l’identità di questi piromani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*