Cervinara. Controlli Raccolta Differenziata, la nota degli Attivisti del Movimento 5 Stelle.

In merito ai controlli della Raccolta differenziata vogliamo far notare all’amministrazione comunale e ai cittadini che prima di effettuare controlli sui rifiuti ci sarebbe bisogno di fare dei passaggi imprescindibili, in ordine:
1) informare la cittadinanza su come si differenzia correttamente. Quartiere per quartiere organizzare delle riunioni con i residenti e/o eventi informativi. Stampare e distribuire guide sulla divisione corretta del rifiuto e su come si composta l’umido.
2) secchi e sacchetti con codice a barre da distribuire alla cittadinanza.
3) controlli e sanzioni, non lasciando il sacchetto, nel caso sia considerato non conforme, a marcire a terra.
4)creare un’isola ecologica comunale prendendo spunto da tantissimi esempi virtuosi, alcuni anche in Campania. Trattare il rifiuto come risorsa garantendo al cittadino incentivazione e bonus, permettendo finalmente anche la possibilità di recuperare tipo Rae, toner e altri tipi di rifiuti che altrimenti verrebbero riposti nel sacco nero.
Potremmo arrivare in pochissimo tempo a ridurre la differenziata in modo significativo
riproggettando semplicemente la vita ciclica del rifiuto, trattandolo come risorsa e creando di conseguenza una nostra e interna economia circolare grazie alle incentivazioni, facendo così ridurre la bolletta del cittadino in maniera considerevole e netta, alimentando anche l’economia interna.
Ci sarebbe anche da scovare tutti i ”fantasmi” che non pagano la tassa sui rifiuti ma usufruiscono comunque del servizio oppure sono costretti a buttare, senza occhi indiscreti, il rifiuto in zone periferiche, e installare fototrappole in zone soggette a sversamenti, per scovare gli incivili e punirli con sanzioni esemplari. E finalmente, oltre a badare all’indice di differenziata e al costo, potremo anche ritenerci civili e rispettosi delle regole e punire chi non le rispetta.
Non si può improvvisare sempre. Anche per l’attività di controllo bisogna studiare un piano di azione chiaro e con obiettivi ben definiti. Diversamente si rischia di procurare danni sia ai cittadini che all’immagine del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*