Cervinara. Gruppo iscritti chiede sospensione del tesseramento e commissariamento.

In riferimento agli ultimi episodi accaduti nei giorni 25 e 26 Febbraio 2016, che hanno visto l’intervento delle forze di polizia per ristabilire l’ordine, si evidenzia, chiaramente ed inequivocabilmente, la profonda spaccatura all’interno del partito democratico. Non si può più tollerare un partito ad uso e consumo familiare. Non accetteremo più un partito il cui direttivo è composto da componenti della stessa famiglia che rivendicano ruoli di rilievo e mero protagonismo. Non c’è serenità per un corretto ed equo svolgimento del tesseramento. Manca il rispetto delle regole fondamentali di democrazia. Per tutti questi motivi, a garanzia della legalità, della trasparenza e dei principi del partito democratico, si chiede il commissariamento immediato del PD di Cervinara. Dallo stesso verbale redatto dai commissari garanti in data 26 c.m. si evidenzia in maniera incontrovertibile la profonda spaccatura che vi è all’interno delle diverse anime componenti il partito. Firmato Nicola Valente Orazio Perrotta Ferdinando Casale Giuseppina Cillo Fatima Cillo Antonio Vaccariello Angelo D’Onofrio Giovanna Monetti Maria Pitaniello Domenica Valente. Il presente comunicato è condiviso da numerosi iscritti e simpatizzanti del PD di Cervinara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*