Cervinara in Comune: attaccati dal Sindaco e dal suo braccio destro, il capogruppo Cioffi.

Alla luce di quanto accaduto nel recente Consiglio Comunale e vista la gravità delle offese, del tutto gratuite, ricevute stranamente dopo che tutti gli organi di stampa erano andati via, come gruppo consiliare di opposizione, abbiamo il dovere di fare delle precisazioni al fine di rendere tutti i cittadini edotti circa la realtà dei fatti. Siamo stati accusati dal sindaco e dal suo braccio destro,il capogruppo Cioffi, di avere attaccato personalmente il primo cittadino e la sua famiglia diffamandolo ed avendo un comportamento vergognoso. Bene, la vergogna dovrebbe essere di chi mente sapendo di mentire nell’ambito di un Consiglio Comunale spostando artatamente l’attenzione sopra un argomento che non faceva parte dell’ordine del giorno. Certo ci si aspetta da chi svolge la professione di avvocato che ci sia la coscienza e la conoscenza della fattispecie giuridica della diffamazione. Orbene, le nostre considerazioni circa la nomina della figlia del Sindaco a svolgere il servizio civile nel quel di Campobasso da parte della soc. Agorà sono basate su prova documentale, come da prova documentale si apprende che la detta società ha selezionato chi svolge il servizio civile a Cervinara in cambio di un lauto compenso ricevuto dal comune, che, ricordiamolo, è rappresentato dal sindaco. Tale atteggiamento è certamente da denunciare ed è questione politicamente rilevante avendo il primo cittadino un evidente conflitto di interessi. Noi siamo lieti di evidenziare tali fatti, la vergogna deve essere di chi cerca di seppellire tali argomentazioni favorendo la politica che più gli conviene ossia quella volta al raggiungimento di scopi di carattere personale. La politica non è un affare privato, la politica è una missione volta al raggiungimento del bene comune. Pertanto, invitiamo l’amministrazione a fare meno caciara ed iniziare a porre in essere almeno un provvedimento per i cittadini di Cervinara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*