Cervinara. Incidente in Via Lagno, in auto con Danilo c’era anche un altro ragazzo.

Sono stazionarie le condizioni di Danilo Ciaramella, lo psicologo 33enne, rimasto gravemente ferito in un incidente stradale che si è verificato in via Lagno nella notte tra venerdì e sabato. Il 33enne non era solo nella lancia Y. Con lui c’era un altro ragazzo di San Martino Valle Caudina che ha riportato solo una piccolissima ferita ad un braccio e, naturalmente, un forte shock. Il ragazzo è rimasto sul posto sino all’arrivo dei sanitari del 118 ed poi ha fatto ritorno a casa. Nella giornata di ieri, si è recato presso il comando stazione dei carabinieri di Cervinara, per rendere la propria ricostruzione dei fatti. Intanto, il 33enne si trova ancora in coma presso il reparto di rianimazione dell’ospedale Rummo di Benevento. Probabilmente, è stato l’avvallamento che si trova sul passaggio a livello a far perdere il controllo della vettura. Sono stazionarie le condizioni di Danilo Ciaramella, lo psicologo 33enne, rimasto gravemente ferito in un incidente stradale che si è verificato in via Lagno nella notte tra venerdì e sabato. Il 33enne non era solo nella lancia Y. Con lui c’era un altro ragazzo di San Martino Valle Caudina che ha riportato solo una piccolissima ferita ad un braccio e, naturalmente, un forte shock. Il ragazzo è rimasto sul posto sino all’arrivo dei sanitari del 118 ed poi ha fatto ritorno a casa. Nella giornata di ieri, si è recato presso il comando stazione dei carabinieri di Cervinara, per rendere la propria ricostruzione dei fatti. Intanto, il 33enne si trova in coma presso il reparto di rianimazione dell’ospedale Rummo di Benevento avendo riportato un esteso ematoma al cervello. Probabilmente, è stato l’avvallamento che si trova sul passaggio a livello a far perdere il controllo della vettura. La Lancia ha perso anche un copri cerchio ed è andata a sbattere, prima contro un palo della pubblica illuminazione e poi contro il muretto che delimita un terreno. Insomma, un impatto davvero molto forte. Le condizioni del 33 enne hanno creato grande apprensione a San Martino Valle Caudina e non solo. Il giovane psicologo è molto noto in paese ed ha amici in tutti i paesi della Valle Caudina. All’ospedale Rummo c’è una fila interminabile di ragazzi che cosi vogliono far sentire la propria vicinanza ai familiari ed in attesa di qualche buona notizia. Proprio per raccogliere il grande dolore e lo sconcerto di queste persone, il parroco di San Martino Valle Caudina, don Salvatore Picca, nella serata di ieri, ha organizzato una veglia di preghiera nella chiesa di San Martino Vescovo. La veglia era dedicata a Danilo Ciaramella e ad Alfonso Iollo, un altro sammartinese che ha gravi problemi di salute. Tante persone hanno partecipato a questo sentito appuntamento, pregando perché, al più presto, il Signore possa intercedere per la loro guarigione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.