Cervinara. Intervento di miglioria della strada che conduce all’eremo di San Biagio.

Il Capogruppo di Maggioranza Raffaella Cioffi comunica che l’Amministrazione Comunale grazie all’ausilio della Comunità Montana, in vista delle prossime festività religiose in onore di San Biagio, ha disposto un intervento di miglioria della strada che conduce all’eremo di San Biagio presso la frazione Valle.
L’intervento consisterà in opere finalizzate ad agevolare il percorso a piedi in salita e discesa, nonché all’abbellimento dell’area. Tale opera rappresenta solo l’inizio di una serie di interventi mirati al miglioramento sia della strada che conduce all’eremo sia allo spazio montano ove l’eremo è situato.
I lavori, sollecitati e seguiti dal Capogruppo avv. Raffaella Cioffi e dall’Assessore al Patrimonio Lello Todino, inizieranno lunedì 29 Febbraio.
La cura delle nostre montagne e delle nostre tradizioni, vero patrimonio della nostra comunità, è uno degli obiettivi prioritari della nostra consiliatura, nonostante le tante problematiche connesse alla crisi economica e ai tagli delle risorse. Al fine di perseguirlo è necessario darsi però due criteri guida: un’attenzione particolare alla riduzione dei costi e un maggiore riguardo all’ambiente”.

La frazione Valle appartiene ad una serie di aree periferiche come Salomoni, Pirozza, Ioffredo, Castello, Ferrari ecc., che saranno maggiormente attenzionate da questa Amministrazione Comunale, che si è prefissa fra i suoi principali obiettivi il risanamento e la riqualificazione di tali aree. Rammendare le periferie attraverso la rigenerazione urbana, per un nuovo Rinascimento del nostro Paese. Il nostro territorio ha bisogno di grandi interventi di riqualificazione, ed in tal senso saranno impegnate le risorse già richieste alla Regione Campania con apposito progetto. Dobbiamo creare quartieri più sostenibili, più belli, più vivibili, contribuendo alla rinascita economica e sociale di vaste aree perifiche. È quello di cui anche il nostro Paese oggi ha grande bisogno: un’insieme di coraggiose operazioni di recupero non solo dunque delle zone montane ma di vaste aree inutilizzate, o male utilizzate, sia attraverso la valorizzazione di ciò che già è presente sia mediante la creazione di luoghi di incontro, come parchi, aree ricreative acc. all’interno delle varie frazioni, è nostro dovere far sì che queste conquiste siano a disposizione di tutti, anche, forse soprattutto, di chi vive nelle aree più marginali del paese.
Un ringraziamento particolare va alla squadra della Comunità Montana che eseguirà i lavori presso la località San Biagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*