Cervinara. La dirigenza punta su Diego Zerrillo

A fine mese sarà aperta la gara per trasformare il fondo del “Canada” da terra battuta ad erba naturale. Mancando le risorse necessarie per far fronte alla spesa per il campo in sintetico, si è deciso di puntare sull’erba naturale per avere per il ritorno in Eccellenza un terreno di gioco all’altezza. Provvedere alla manutenzione di un campo in erba naturale non è cosa facile, ma neanche impossibile, con un po’ di buona volontà da parte di tutti, le cose diventano più semplici. Comunque per il primo anno nessun problema, alla manutenzione ci penserà la ditta che si aggiudicherà i lavori, in futuro si vedrà. Il campo, da una tabella che il presidente Joe Ricci ha predisposto, dovrebbe essere pronto per la metà di settembre, massimo per gli inizi di ottobre. Inutile dire che il presidente biancoazzurro provvederà in ogni modo per accorciare i tempi, anche se tutto dipende in massima parte dalla condizioni meteorologiche. Questo significa che nonostante il Cervinara abbia deciso di chiedere di giocare la prima in trasferta, l’esordio in Eccellenza avverrebbe non al “Canada” ma forse al “Pignatelli” preso in prestito. Il terreno in erba naturale impone anche la necessità di un utilizzo diverso dal campo oggi affollato da squadre e scuola calcio. Si tratta di trovare una soluzione per tutti, atteso che appare impossibile condurre gli allenamenti settimanali sul nuovo terreno. Potrebbe essere direttamente il Cervinara a gestire l’intera struttura “Canada”. In attesa dell’inizio della preparazione atletica per la prossima stagione il presidente Ricci è già al lavoro non solo per costruire la nuova squadra, ma anche alla ricerca di un impianto dove lavorare con tranquillità. L’idea di utilizzare il nuovo campo di Bucciano appare al momento la più verosimile. Sul fronte campagna acquisti la tattica resta la stessa, non occorre andare di fretta, diverse le trattative aperte, molte le risposte che devono arrivare, numerosi i contatti che giornalmente che il presidente Ricci in persona sta portando avanti. Certamente il Cervinara non si ferma al ritorno di Alessio Befi e Clemente Mariano.” Noi siamo già forti, così dice il presidente Ricci, il nostro massimo obiettivo era riportare a casa Befi, ora aspettiamo per piazzare i rimanenti colpi.” Sfumato D’Andrea, appare sempre più vicino Diego Zerrillo che resta la prima scelta, ma si seguono anche altre piste come quella che porta al giocatore di colore Manuel Tenneriello, un passato importante in categorie superiori, nelle ultime stagioni in D con Termoli e prima a Marcianise. Restano calde le piste Giulio Fusco e Renato Ricci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*