Cervinara: la Soget chiede la Tarsu dal 2006, per fortuna che il cittadino ha conservato i bollettini.

A Cervinara i cittadini sono stati lasciati soli nelle grinfie della Soget. La società di gestione entrate e tributi, non ha piu’ alcun contratto con il comune di Cervinara ma continua ad inviare accertamenti e pratiche di riscossione. Stanno infatti arrivando a molti cervinaresi addirittura avvisi di accertamento Tarsu risalenti al 2006, 2007,2008 e 2009. La società getta l’amo in mare tanto qualche pesce abboccherà di sicuro. E cosi per i poveri cittadini di Cervinara inizia il calvario,. Devono cercare tutte le ricevute di pagamento nonostante siano trascorsi ben 10 anni, tanto alla fine deve essere sempre il cittadino a dimostrare di stare dalla parte della ragione. Ed allora cerchi di segnalare la cosa al Comune, Ufficio tributi ma è come giocare al terno a lotto, in quanto nessuno sa darti spiegazioni e ti rimandano alla Soget, non preoccupandosi nemmeno di dirti che forse gli anni 2006, 2007, 2008, 2009 sono andati in prescrizione. No,tanto mica sono problemi dell’impiegato del comune. Ed allora quando trovi i bollettini di pagamento regolarmente pagati, tiri un sospiro di sollievo, ti rechi negli uffici della Soget e qui resti di pietra quando l’impiegata ti risponde, ma lei questi bollettini non li ha pagati a noi Soget, ma ad Equitalia. Ed allora devi spiegare che in quegli anni il Comune di Cervinara utilizzava per la riscossione Equitalia. Finalmente ti fanno firmare la ricevuta di aver consegnato tutta la documentazione ed aver chiesto il discarico. Devi solo attendere. E finalmente ti arriva la telefonata tanto attesa: venga in ufficio a ritirare il discarico, lei non deve pagare nulla. La somma da pagare era di 865 euro, lievitata poi a 984 euro in quanto ci sono 77 euro di aggio e 5,88 euro di spese di notifica. Vorremo allora capire il perchè il comune non interviene presso questa società che dovrebbe effettuare solo servizi di ordinaria amministrazione e permette invece che vengano continuamente tartassati i contribuenti cittadini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*