Cervinara. L’avv.Maria Virginia Cantone, torna in carcere e si affida a Dario Vannetiello e a Sergio Clemente.

Avrebbe truffato alcune persone della provincia di Napoli ed anche con loro, secondo le accuse, si sarebbe spacciata come la sorella del presidente dell’ Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone. Torna in carcere, l’avvocato Maria Virginia Cantone di Cervinara. Questa mattina, alla sua porta, hanno bussato i finanzieri di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, per notificarle un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Avellino, su richiesta del pubblico ministero D’Onofrio che sta coordinando l’indagine. Ad eseguire l’arresto le fiamme gialle di Giugliano in Campania perchè i primi ad avviare le indagini, dopo le denunce dei presunti truffati. Maria Virginia Cantone è stata associata presso il carcere di Bellizzi Irpino, dove venerdì mattina, primo di settembre, verrà sottoposto all’interrogatorio di garanzia davanti al gip. A curare la sua difesa, gli avvocati Dario Vannetiello e Sergio Clemente. Maria Virginia Cantone era stata denunciata, nel mese di febbraio scorso, dallo stesso presidente Cantone ai carabinieri di Roma. Il numero uno dell’Anac aveva saputo che si spacciava per sua sorella e si era rivolto ai carabinieri di Roma anche per tutelare la sua immagine. Nonostante questa denuncia, però, l’avvocato cervinarese il 14 marzo scorso era stata bloccata nel centro di Foggia mentre si faceva consegnare una somma di denaro da un suo cliente. I carabinieri avevano ritenuto che anche in quel caso la donna avrebbe millantato la sua parentela con Cantone per risolvere una pratica civilistica, nonostante fosse già in corso un’indagine sul suo conto. Ma, in quel caso, il cliente non si è fidato delle promesse e ha avvisato i carabinieri sospettando di essere vittima di un raggiro. Così hanno fatto queste persone della provincia di Napoli che hanno portato ad una nuova inchiesta,coronata dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.