Cervinara. Lengua Francesca, vince Premio Giustino Fortunato.

Lunedì 14 Maggio alle ore 10:30 presso l’Aula Magna dell’Università Giustino Fortunato di Benevento si è tenuta la presentazione del libro di Marco Damilano “Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia”, in occasione del 40esimo anniversario dell’uccisione dell’on. Aldo Moro. Marco Damilano, giornalista e direttore de L’Espresso, ha delineato i principali fili conduttori della nota e triste vicenda, mettendo in luce anche gli altri personaggi coinvolti. “Ho provato a fare un viaggio nella memoria che è anche un viaggio fisico … Quel giorno sono diventato “grande” e per questo motivo ho voluto realizzare una pubblicazione caratterizzata da ricordi personali che si incrociano con la drammatica storia di quei giorni”. Sono intervenuti, inoltre, il Presidente del cda dell’Unifortunato Giovanni Locatelli, il Rettore dell’Ateneo Angelo Scala, il professor Isaia Sales, Docente di Storia delle mafie dell’Università Suor Orsola Benincasa. Il dibattito che ne è seguito con noi studenti in sala è stato davvero interessante e formativo. A conclusione dell’incontro si è tenuta la premiazione della IV Edizione del Premio di Studi Giustino Fortunato. Vincitrice del primo premio di questa edizione è Lengua Francesca, alunna del quinto anno del Liceo Classico “F. De Sanctis”  di Cervinara (AV), accompagnata dalla professoressa di Lettere Anna Crisci. Francesca è stata premiata per il suo eccellente elaborato sulla figura dei “maestri” e sull’importanza che ricoprono nella vita dei giovani. “… il miglior insegnante è colui che sa, in base all’esperienza di vita e alle sue conoscenze personali, trasmettere ai propri allievi, con donazione piena di sé, tutto il suo sapere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.