Cervinara: contro l’ex capolista Agropoli per dimenticare le amarezze di Sorrento.

La gara con l’Agropoli per il Cervinara è una delle ultime chiamate per rimettere in carreggiata il campionato. La formazione biancoazzurra vuole lasciarsi alla spalle il momento no per quanto riguarda i risultati, perché sul piano del gioco la squadra è stata sempre presente. Difficile digerire la beffa di Sorrento, una sconfitta amara, maturata senza aver subito nessun tiro in porta, con il solito rigore magnanimo per gli avversari, e la consueta indecisione su calcio d’angolo. Anche per questo al squadra ha risposto con una settimana di lavoro intenso, e una concentrazione che mai si era vista. La gara contro l’ex capolista Agropoli può essere lo snodo importante per i caudini, per prepararsi nel modo giusto al finale del campionato, lo sanno tutti ecco pertanto che vincere contro l’Agropoli diventa fondamentale. Avversari con il dente avvelenato, hanno perso la testa della classifica, sono stati rimontati anche dalla Virtus Avellino, hanno sciupato in questo incerto inizio del girone di ritorno un vantaggio che ormai li vedeva lanciati verso la serie D. Solo quattro punti in cinque partite, frutto di quattro pareggi ed una sconfitta, una frenata che ha consentito il sorpasso del Sorrento. Quindi Agropoli bestia ferita che va presa con le molle, mister Iuliano questo lo sa, ha lavorato tanto sulla testa dei ragazzi, ha provato e riprovato quasi alla noia le situazioni da palle inattive che il Cervinara soffre tanto. Avversari che arrivano a Cervinara senza lo squalificato Santonicola, mentre dovranno essere valutate le condizioni del difensore Pascuccio infortunato. Nel Cervinara invece tutti bene i ragazzi, per Iuliano solo l’imbarazzo della scelta. La convinzione è che sarà confermata la formazione scesa in campo a Sorrento. Conferma certa per i due nuovi innesti, il portiere Bruno ed il terzino Dragone, anche se la scelta dei due centrali pone un po’ i riflessione al tecnico, ballottaggio tra Pepe, Taddeo e Ciampi. Sembra l’unico punto suscettibile di modifica, per il resto a centrocampo i soliti Fusco, Calandrelli e Colarusso, dietro ai tre di attacco, Russolillo a destra, Zerillo a sinistra e Befi punta centrale. Per la gara con l’Agropoli è stata indetta la giornata biancoazzurra, quindi facile prevedere il tutto esaurito al “Canada – Roberto Cioffi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.