Cervinara. “Ma quale Halloween…. Noi aspettiamo i Santi”.

Un’intera giornata di preghiera, adorazione spirituale ed anche di animazione per esaltare la tradizione cristiana, contro una festa importata e che, per alcuni, sa anche di demoniaco. Una sorta di contrasto culturale rispetto a mode che vengono accettate senza alcun discernimento, L’iniziativa è stata organizzata dalla parrocchia di Sant’Adiutore Vescovo a Cervinara, di cui è amministratore don Lorenzo Varrecchia. E’ stato il sacerdote l’ispiratore di questa manifestazione che coinvolge tutti i luoghi spirituali della Parrocchia, ma ha il centro propulsivo presso il santuario dei santi medici, Cosimo e Damiano, dedicato anche a Maria Santissima del Bagno. Manifestazione che cerca di coinvolgere tutti i fedeli ma è rivolta sopratutto ai più piccoli che sono molto attratti da Halloween, anche a causa di una sorta di bombardamento mediatico, Così’, per contrastare Dolcetto- Scherzetto, è stato pensato che anche i ragazzi che prenderanno parte all’iniziativa di don Lorenzo e dei suoi collaboratori avranno il loro dolcetto. Lo avranno, però, al termine di un percorso che è stato studiato proprio per loro, presso il il bel santuario. E, dopo, aver ultimato il percorso ed avuto in premio il dolcetto, potranno accendere una candela e chiamarla con il nome del loro santo preferito. Naturalmente, in questo speciale percorso, si potranno ammirare tutte le bellezze, custodite nel Santuario che è diventato un vero e proprio gioiellino, grazie all’impegno di Fabio Marchese. Poi, a sera, sempre nel santuario ci sarà, dopo una veglia di preghiera, un momento di animazione con il gruppo Maranathà. Si tratta di un intero nucleo familiare che arriva da Benevento e coinvolge grandi e piccini con la loro allegria contagiosa che induce anche a pensare. Don Lorenzo ha pensato che questo fosse il modo migliore per preparare una festa molto importante. Spesso, infatti, a causa della concomitanza con il giorno dedicato ai defunti, si dimentica che il primo di Novembre, ci celebrano Tutti i Santi. E, non c’è esempio migliore di quello di proporre ai bambini la vita dei santi, uomini e donne, hanno saputo abbracciare in pieno il messaggio di Gesù Cristo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.