Cervinara. Martedi il sindaco Tangredi incontra Boccalone per raccolta differenziata.

A seguito della riapertura dello Stir di Pianodardine, Irpianiambiente sta effettuando delle riunioni tecniche con tutti i comuni serviti dalla società provinciale. Lo scopo è quello di capire se si vogliono dei cambiamenti, rispetto al contratto firmato. Martedì 4 luglio, il manager Nicola Boccalone incontrerà il sindaco di Cervinara Filuccio Tangredi e la sua giunta. Una riunione di natura tecnica, nel corso della quale, Tangredi chiederà di riportare la raccolta dell’umido e tre giorni la settimana, così com’era prima della chiusura dello Stir. Una richiesta che dovrà essere subito accettate dal management della società provinciale, in quanto messa nero su bianco da tanto di contratto di servizio. Del resto riportare a tre, la raccolta dell’umido è una necessità d’estate per un paese come Cervinara. Durante l’inverno si è riuscito a tamponare, ma con il caldo i rifiuti marciscono, generando cattivi odori e altri problemi e non tutti in casa hanno uno spazio dove metterli al sicuro. Senza contare che, soprattutto nel mese di agosto, la popolazione cittadina aumenta, grazie al ritorno di tante persone che vivono e lavorano fuori e ne approfittano per tornare al paese di origine. Raccogliere l’umido tre volte la settimana è una necessità ma anche una questione di civiltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*