Cervinara. Quando piove tutti si ricordano della montagna….

Ti hanno oltraggiata in ogni modo, ti hanno saccheggiata, ti hanno tagliata in lungo e in largo per fare strade, hanno gettato cemento, hanno rubato terreno demaniale facendolo diventare privato, continuano ad avvelenare il sottobosco per la bramosia di guadagnare piu’ soldi sulle castagne. Povera montagna di Cervinara. Si ricordano di te, quando piove e quando per i guasti provocati dall’uomo, si comincia ad avere paura delle frane. Allora comincia la paura, tutti si ergono a tua difesa. Lacrime di coccodrillo. Non è la natura ad essere cattiva, ma sono gli uomini che fanno di tutto per distruggere un territorio che andrebbe invece preservato. Da mesi andiamo ripetendo che vengono costruite strade e che ci sono privati che si impossessano del territorio montano di proprietà del comune e per nascondere il furto stravolgono la natura dei luoghi. Le forze dell’ordine a cominciare dai Vigili urbani fanno finta di nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*