Cervinara-Rotondi: carenza medici di base, convocato incontro in Prefettura.

Finalmente è arrivata la convocazione da parte del prefetto di Avellino Maria Tirone. Su sollecitazione del sindaco di Cervinara Filuccio Tangredi, il rappresentante del governo, per martedì 24 aprile alle ore 16,00 ha convocato lo stesso primo cittadino, , il direttore generale dell’Asl di Avellino Maria Morgante e il presidente dell’ordine dei medici della provincia di Avellino Francesco Sellitto. Ci sarà un solo punto all’ordine del giorno, la carenza dei medici di base nei comuni di Cervinara e Rotondi. Una situazione che sta creando tantissimi problemi soprattutto alle fasce della popolazione più deboli, a quelle persone che dovrebbero essere più bisognose di cure ed attenzioni. Stiamo parlando degli anziani, degli ammalati cronici e dei disabili. Da circa cinque mesi, a causa del pensionamento di diversi medici di base, gli assistiti dei due centri hanno dovuto scegliere un medico di base che non si trova nei loro paesi. Si sono dovuti rivolgere a professionisti che hanno i loro studi a San Martino e Roccabascerana. Così, anche per sottoscrivere una semplice ricetta medica hanno bisogno di qualcuno che li accompagni. Bisogna tenere presente che queste persone, proprio a causa delle loro particolari patologie, hanno un continuo bisogno di medicinali e, quindi, di ricette. In buona sostanza per risolvere questo problema l’asl dovrebbe proclamare due zone carenti. Si tratterebbe di una piccola formalità che, però, sarebbe di grande aiuto ai cittadini. La vicenda era stata già posta all’attenzione del prefetto da parte del sindaco di Cervinara che, a sua volta, aveva convocato le parti. In quella sede, alla metà del mese di febbraio, la manager dell’asl aveva assicurato che la questione sarebbe stata risolta in pochissimo tempo. Non solo, la dottoressa Morgante si era impegnata anche a nominare due sostituti per tamponare questa emergenza. Il tempo continua a passare ma, ad oggi, non si è fatto praticamente nulla. A quanto pare, le buone intenzioni della manager si sarebbero arenate a causa di una forte resistenza da parte dei sindacati dei medici. Ora le parti si rivedranno nel pomeriggio di martedì e ci si augura che la questione possa essere, finalmente, risolta. Il diritto alla salute è sancito dalla costituzione ma sembra non valere per diversi cittadini di Cervinara e di Rotondi. I sindacati dei medici potrebbero fare una trasferta in questi due comuni e capire le condizioni in cui versano le persone che hanno bisogno di cura ed attenzione. Del resto questa emergenza si innesta su un’altra denunciata dai medici della continuità assistenziale, ossia, dell’ex guardia medica che denunciano un forte ridimensionamento dell’organico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.