Cervinara. Ruba il cellulare al comandante dei Vigili Urbani, ambulante nei guai.

Finito il controllo delle bancarelle del mercato si è reso conto di non avere più il cellulare. Il maresciallo della polizia municipale di Cervinara Lello Cioffi era certo che doveva trovarsi tra quei banchi che lui ha la responsabilità di controllare settimanalmente. Pazientemente ha rifatto il giro ma nessuno dei venditori gli ha potuto dare qualche informazione. Ma lui non si è rassegnato perché aveva la forte sensazione che qualcuno di loro non dicesse la verità. Così ha contattato il nipote il quale è un informatico esperto di telefonia mobile che si è messo subito all’opera. Così, sono state scaricate due applicazioni. La prima permette di localizzare il luogo dove si trova il cellulare. E, secondo quell’applicazione, il telefono continuava ad essere nell’area mercato di via San Cosma. La seconda applicazione ,invece, consente di far squillare il cellulare ogni cinque minuti. A questo punto, appurato che il cellulare era ancora nell’area mercato, il maresciallo Cioffi si è messo di guardia. Ha chiuso l’ingresso secondario dell’area mercato per fare in modo che tutti i furgoni passassero da quella principale dove si trovava lui. Così, al momento di andare via, il localizzatore ha segnalato che il telefono si trovava all’interno di Fiat Daily. Il maresciallo Cioffi ha avvisato subito i carabinieri che sono intervenuti immediatamente, guidati dal comandante della stazione Contini. Il responsabile è stato denunciato per furto ed il cellulare è tornato nelle mani del suo proprietario. Certamente, dopo questa lezione, prima di tornare a fare i furbi a Cervinara, queste persone ci penseranno su due volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.