Cervinara: sei medici del Rummo indagati per la morte di una bimba nata prematura

Il corpicino della bimba verrà riesumato domani nel cimitero di Cervinara. Poi, nella giornata di giovedì 22 novembre, sarà effettuata l’autopsia. L’esame irripetibile è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Benevento, titolare dell’inchiesta è la dottoressa Capitanio e sarà affidato al medico legale Massimo Esposito. La vicenda riguarda la morte di una bimba, nata prematura il 28 Ottobre sc orso e deceduta il 5 novembre. Una donna di Cervinara, al sesto mese di gravidanza, viene ricoverata presso l’ospedale Rummo di Benevento, in quanto accusa dei problemi. I medici decidono di farla partorire e mette alla luce una bimba. Nonostante la gestazione non sia stata completata, la neonata sta bene e vien riposta in un’incubatrice per permetterle di continuare il percorso che doveva portare a termine nel ventre materno. Tutto sembra procedere bene, ma poi, qualcosa va storto. Dopo qualche giorno, quando i miglioramenti sono sempre di più, la bimba muore e nessuno fornisce le dovute spiegazioni ai genitori che sprofondano nel dolore e che ora chiedono giustizia. Sei i medici raggiunti da un avviso di garanzia. I genitori della bimba sono affiancati dagli avvocati Giovanni Bizzarro e Raffaella Cioffi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.