Cervinara Svenduta! Comunicato dell’Associazione Cervinara Ha Bisogno di Te.

Cari concittadini,
è giusto che noi tutti sappiamo ciò che sta accadendo sopra le nostre stesse teste.
Non saremo più padroni a casa nostra !
Assistiamo, inerti e senza possibilità di una sana e costruttiva partecipazione, alla realizzazione di una serie di progetti e servizi a gestione pluriennale, interamente affidati a privati.
Il nostro Comune sta totalmente rimettendo a terzi, per i prossimi decenni, opere e servizi dal valore di milioni di euro, vincolando, per giunta, i cittadini e le amministrazioni future a scelte obbligate e senza spiegare ed informare i cervinaresi sulle relative ripercussioni economiche.
Vi riportiamo, in proposito, alcuni affidamenti a Ditte private:
gestione e manutenzione del campo sportivo per la durata di venti anni; segnaletica stradale per dieci anni; illuminazione pubblica per venti anni e, prossimamente, anche la gestione cimiteriale con la costruzione e la vendita dei loculi a prezzo di mercato per i prossimi trent’anni. Tutto ciò avviene attraverso un particolare strumento giuridico definito “project financing”, che prevede la presenza d’imprenditori privati che investono proprie risorse, d’intesa con l’ente pubblico, in progetti di pubblica utilità per poi acquisirne la gestione esclusiva per decenni.
Tra l’altro, non capiamo ancora perché per il suddetto affidamento si sia elaborato un unico pacchetto, inserendo nel pentolone la costruzione dei loculi, la gestione dei servizi cimiteriali e il rifacimento della rete elettrica.
E’ risaputo quanto il tema dei defunti stia a cuore a tanta gente ed è evidente la necessità di costruire loculi, cercando di sopperire ad un’esigenza e a un desiderio reali di sistemazione dei propri cari, ma non capiamo perché la realizzazione non poteva avvenire attraverso la semplice raccolta delle richieste da parte dei cittadini interessati.
Si è, invece, preferito affidare il tutto ricorrendo alla procedura cosiddetta di project financing, con la conseguenza che il cittadino che vorrà acquistare un loculo dovrà pagare un prezzo più alto, vista la partecipazione all’AFFARE di imprenditori privati: si attende, dunque, che questa amministrazione si degni (finalmente !) di dare adeguate spiegazioni all’intera comunità cervinarese.
È veramente singolare, inoltre, che il trasferimento in blocco a privati, che agiscono secondo logiche e scopi di lucro, di fondamentali servizi per la cittadinanza avvenga INTERAMENTE NELL’ULTIMO PERIODO DI GOVERNO DELL’ATTUALE AMMINISTRAZIONE.
Perché tanta fretta ?
Per l’ennesima volta la Giunta svuota il Consiglio Comunale della discussione politica e del concetto di democrazia, approva un progetto il 27-11-2018 e dopo meno di tre giorni (!) sottopone all’approvazione del consiglio comunale la proposta definitiva ed esecutiva del project financing; fortuna che il consiglio comunale – per cause ancora sconosciute – è stato rinviato ad altra data. Forse qualcuno è stato illuminato sulla via di Damasco ?
Fortuna o buon senso? Il modo di fare opaco e precipitoso, tipico di questa amministrazione (e di chi ha interesse a consolidare il proprio potere o ad evitare che si scoprano le proprie malefatte), non ha consentito ai cittadini di poter capire e valutare il contenuto e gli effetti di questa scelta e, a dire il vero, neanche dell’altra gara appena aggiudicata, ossia del rifacimento dell’illuminazione pubblica del paese per diversi milioni di euro.
Facciamo, infine , un accorato appello a coloro che, pur essendo (ancora) all’interno di questa amministrazione, sentono il dovere di impedire che i normali cittadini si ritrovino per l’ennesima volta costretti a subire scelte che convengono ai soliti pochi piuttosto che alla comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.