Cervinara. Una persona ferita a colpi di arma da fuoco a Ferrari. E’ un regolamento di conti?

Un’auto che sfreccia a tutta velocità, in una strada stretta,come via Ciardoni. Poi si inchioda sull’asfalto e dalla vettura qualcuno fa fuoco. Spara per colpire e centra il bersaglio. Un ragazzo poco più che 22 enne si accascia al suolo e chiede aiuto. Tutto è successo in una manciata di minuti ed ora le fasi di questo ferimento, di questa vera e propria gambizzazione sono al vaglio dei carabinieri della stazione di Cervinara. Gli stessi militi che, a quanto pare, sarebbero sulle tracce del feritore che potrebbe essere stato riconosciuto dalla moglie del ferito. La vicenda è avvenuta, quando stava per iniziare la Santa Messa nella vicinissima Abbazia di San Gennaro. Via Ciardoni, infatti, è una strada attigua a quella che è la chiesa principale del centro caudino. Ma, tutti coloro che si stavano recando alla messa vespertina sono stati bloccali dal via vai dell’auto dei carabinieri e di un’ambulanza. Il ferito ha soli 22 anni ma è già sposato con figli. Non è nato a Cervinara, ma vive da molti anni a Cervinara. I genitori sono separati. Da poco ha deciso di andare a vivere da solo e ha preso casa proprio in via Ciardoni. Un trasferimento che, a quanto sembra, non è stato proprio fortunato. Ci sono stati dei problemi con un vicino di casa. A quanto pare, infatti, nella giornata di venerdì proprio a causa di queste liti è dovuta intervenire la polizia. Ma tutto questo non può spiegare quella che sembra una vera e propria gambizzazione. Una sorta di avvertimento punitivo che ha fatto tornare indietro Cervinara a qualche decennio fa, quando il rumore dei colpi di arma da fuoco risuonava sibillino. Ma, a quanto pare, le indagini si stanno concentrando sul mercato dello spaccio della droga che nel centro caudino diventa sempre più fiorente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.