Chiusa strada per santuario Montevergine,proteste in Irpinia

Si mobilitano le comunità irpine del Partenio in seguito alla chiusura della strada che, da Mercogliano, conduce al santuario mariano di Montevergine. Da cinque giorni, in seguito all’ordinanza emessa dalla Provincia, la strada è interdetta al traffico veicolare e anche a quello pedonale a causa del pericolo di alcuni costoni rocciosi ed anche a causa di un movimento franoso che interesserebbe una zona del monte Partenio. Domani mattina si terrà un sit in davanti alla Prefettura di Avellino per sollecitare interventi immediati funzionali alla riapertura dell’arteria. In pochi giorni, infatti, e nel mese consacrato al culto mariano, i danni alle attività turistiche e commerciali sono già stati rilevanti: solo nella giornata di ieri, circa un migliaio di pellegrini, in visita al santuario fondato nel 1200 da san Guglielmo da Vercelli, sono stati bloccati a bordo di auto e bus a Mercogliano. Disagi anche per i monaci benedettini Virginiani, custodi del Santuario che ogni anno vede la presenza di quasi due milioni di pellegrini provenienti dalle regioni meridionali e non solo. Il blocco intanto rende inaccessibile l’accesso ai ripetitori delle tv, alle torri delle telecomunicazioni e alle parabole di interesse militare. Il prefetto di Avellino, Carlo Sessa, ha attivato una task force di geologi per accertare valutazione e portata del rischio: soltanto all’esito delle perizie, sarà possibile conoscere tempi e modalità di riapertura della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*