Chiusura Pronto Soccorso, il sindaco di Sant’Agata convoca i sindaci del comprensorio.

La battaglia per tenere aperto il pronto soccorso dell’ospedale sant’Alfonso Maria de Liguori si estende ai sindaci. Per lunedì 10 di settembre, a partire dalle ore 18,00 il sindaco di Sant’Agata dei Goti ha Carmine Valentino, che è anche segretario provinciale del partito democratico sannita,ha invitato i colleghi del comprensorio caudino, della valle telesina e vitulanese a prendere parte ad un’assemblea per discutere ed approfondire questo argomento. Sono proprio i cittadini di queste tre valli che fanno riferimento al pronto soccorso saticulano. Ricordiamo che il direttore generale dell’azienda ospedaliera San Pio, Pizzuti ha deciso di trasformare il pronto soccorso in punto di primo intervento, durante le ore notturne. Una decisione, presa di conseguenza ed in accordo con la politica di ridimensionamento che sta attuando la giunta regionale, guidata da Enzo De Luca. In questo modo, una parte consistente della provincia di Benevento, anche se non alta di numero, non potrà fare altro che avere come punto di riferimento il pronto soccorso del San Pio o del Fatenefratelli. In buona sostanza, si deve andare sempre nel capoluogo, quando sarebbe necessario portare gli ammalati o i feriti al punto più vicino, a patto che sia attrezzato per le varie emergenze. Purtroppo, silenziosamente, si sguarnisce il territorio di importanti punto di riferimento. Si continuano a tagliare servizi di ogni genere e lo fanno tutti i governi regionali. Può cambiare il colore politico ma non cambia il risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.