“Città di Airola, orgogliosi di sostenere questa iniziativa”

“Si tratta di un evento che offre visibilità al nostro territorio. Uno spot di prestigio per la nostra Comunità”. Michele Napoletano, sindaco di Airola, interviene in quasi concomitanza della chiusura della decima edizione del concorso di esecuzione musicale “Città di Airola”, evento patrocinato dallo stesso Ente di Palazzo Montevergine ed ideato e diretto dal Maestro Anna Izzo. “Desidero esprimere le mie congratulazioni all’indirizzo del Maestro Izzo e dell’Accademia musicale “Mille e una Nota – fa presente il Primo Cittadino – così come anche di tutti i participanti. Anche quest’anno abbiamo potuto constatare una organizzazione impeccabile con una risonanza che è stata ampia. Siamo orgogliosi, come Comune di Airola, di poter sostenere, nei limiti delle nostre possibilità, tale iniziativa”. L’Ente municipale, infatti, ha offerto il patrocinio alla manifestazione con un contributo pari a 3.000 euro. “Anche l’edizione che si accinge a conclusione – insiste la guida comunale – andrà in archivio per numeri e qualità. Con il sostegno di tutto il territorio questa kermesse potrà avere ulteriori margini di crescita”. E, in termini di crescita, è da annotare come quest’anno il “Città di Airola” si sia potuto avvalere dell’importantissima sinergia con il Teatro San Carlo di Napoli. “La rassegna 2018 ha annoverato la partecipazione di 1300 concorrenti, di cui 800 nella sezione “Scuole Elementari, Medie e Licei ad Indirizzo Musicale” – così esordisce, invece, Angelina Capone, assessore alla Cultura – Piace evidenziare come i concorrenti siano giunti, oltre che dal territorio nazionale, anche da Armenia, Russia, Polonia, Francia, Spagna, Hong Kong, Cina e Corea del Sud. Così come è da sottolineare l’alto profilo dei commissari quali Francesco Andolfi, Gianni Tangucci, Stefano Ranzani, Mariagrazia Schiavo, Giuseppe Devastato, Pawel Radziński, Francesco Belli, Alberto Maria Ruta, Pasquale Iannone, Stefania Bertucci, Vincenzo Marrone d’Alberti e Carlos Marìn. Tra gli obiettivi dell’Amministrazione – conclude l’assessore Capone – vi è quello di incentivare tali attività mai dimenticando la vocazione cittadina verso l’arte musicale che, non a caso, si sostanzia nella presenza di ben due bande e di varie scuole”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.