Claudio Ricci attacca Clemente Mastella: con i “triccaballacche” non si va da nessuna parte.

Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci, non è tenero nei confronti del sindaco del città capoluogo Clemente Mastella dopo alcune considerazioni che il primo cittadino ha fatto nel commentare la vicenda del vicesindaco di Baselice, Brancaccio, rimosso dalla carica di vicesindaco. “Non è che interloquire con Clemente Mastella mi esalti. Ho smesso di farlo qualche decennio fa e non ne sono affatto pentito. Del resto, per me sarebbe stato oggettivamente difficile correre dietro a tutti i suoi salti e giravolte da un Partito all’altro o, peggio, da uno schieramento all’altro. Tuttavia, sono stufo dei suoi giudizi nei miei confronti e della mia azione di Presidente della Provincia”. “Faccio notare a Mastella – precisa Ricci – che, se si fosse trovato ad affrontare i devastanti problemi amministrativi che mi si sono parati davanti in questi due anni alla Provincia (taglio draconiano di risorse finanziarie e la fuoriuscita obbligata di circa metà del personale dipendente), lui avrebbe alzato bandiera bianca dandosela a gambe. Lui che che non ha saputo sciogliere nemmeno il nodo della mensa scolastica. Dopo una Campagna elettorale pirotecnica, condita da promesse fantasmagoriche di rinascita, Mastella ha poi cominciato a dire di non conoscere bene l’esatta situazione in cui versava il Comune capoluogo. Infine ha dichiarato il dissesto economico, sottovalutando che questo provvedimento è la morte civile della città. Altro che parlare e promettere sviluppo: con i “triccaballacche” non si va da nessuna parte. Si illudono soltanto i cittadini”, ribadisce ancora una volta il presidente Ricci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*