Collaboratrice domestica denunciata per furto.

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, una donna poiché resasi responsabile di ripetuti episodi di furto in abitazione. L’importante risultato operativo, frutto della capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità che i militari del Comando Provinciale irpino quotidianamente dispiegano, è giunto all’esito di una meticolosa attività di indagine. Nei giorni scorsi una donna si era rivolta agli uomini dell’Arma dopo essersi suo malgrado accorta che dalla sua abitazione erano spariti oggetti preziosi per un valore complessivo di svariate migliaia di euro. Per rispondere a quella richiesta di giustizia, i Carabinieri della Stazione di Avellino si mettevano tempestivamente all’opera setacciando tutte le possibili ipotesi investigative e, forti di matura esperienza sul territorio, focalizzavano la loro attenzione sulla giovane che regolarmente frequentava l’abitazione poiché ivi impiegata in mansioni di collaborazione familiare. La perseveranza nel condurre l’indagine premiava l’intuito dei militari che raccoglievano sufficienti indizi di colpevolezza a carico della presunta rea. Le refurtiva, tra cui alcuni oggetti preziosi già ridotti in frammenti al fine di agevolarne la vendita e la fusione, veniva parzialmente recuperata presso un “Compro Oro” del capoluogo, risultato comunque estraneo alla vicenda. E proprio in merito a quest’ultimo punto, il Comando Provinciale Carabinieri di Avellino invita i titolari di dette attività e chiunque altro fosse in possesso di utili spunti investigativi, a segnalare tempestivamente eventuali consegne di preziosi in oro e altri materiali nobili già ridotti in frammenti, verosimilmente provento di attività illecite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*