Colle Sannita. Scoperto in un casolare un impianto artigianale per coltivazione abusiva di marijuana.

Nella tarda serata di ieri a Colle Sannita i Carabinieri della locale Stazione, unitamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo e delle Stazioni di Baselice, Montefalcone e Castelfranco in Miscano, al termine di una pressante attività info-investigativa, con l’attuazione di mirati servizi di osservazione e appostamenti, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento due persone di Castelpagano: G.A. un elettricista 25enne e V.G. un coltivatore diretto di 22 anni. Quest’ultimi sono ritenuti responsabili dei reati di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica, infatti, allacciandosi abusivamente alla rete elettrica i due avevano realizzato, all’interno di un casolare di campagna in contrada Mulino Basile di quel centro, un impianto artigianale per la coltivazione abusiva di una trentina di piante di marijuana utilizzando stufe, fari alogeni, ventilatori e un sistema automatico di irrigazione. I militari, pertanto, dopo tutti gli accertamenti, hanno sequestrato le 30 piante di marijuana, alte 50-60 cm circa e tutto il materiale per poter far funzionare l’impianto e, infine, hanno proceduto al sequestro di ulteriori due quantitativi di 150 gr + 30 grammi di marijuana, già pronta per essere utilizzata, rinvenuti nel corso delle perquisizioni domiciliari nella rispettive abitazioni dei due indagati.
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.