Commissione speciale di studio sullo “stato di salute delle matrici ambientali del territorio comunale”.

Il movimento Cinque Stelle, nel turno elettorale dello scorso cinque di giugno, ha eletto un proprio rappresentante nel consiglio comunale di Airola. Si tratta di Bartolomeo Laudando che, naturalmente, fa parte della minoranza consiliare. Fare opposizione, però, non vuol dire avanzare proposte politiche. E così, nella riunione dei capigruppo di ieri, Laudando ha chiesto ai colleghi di portare in consiglio la proposta per la istituzione di una speciale commissione consiliare. Si tratta di una commissione, alla quale verranno chiamati a collaborare tecnici e professionisti, che servirebbe a monitorare le cause dell’inquinamento della cittadina caudina. Le cause ed anche gli eventuali effetti sulla salute dei cittadini. I capigruppo di minoranza hanno accettato la proposta di Laudando, ma non quello di maggioranza che ha spiegato anche il perchè. Il sindaco Michele Napoletano, nel corso della campagna elettorale, ha promesso di istituire ben sei centraline di controllo per monitorare l’aria nell’intero territorio comunale. So chiede, quindi, di verificare prima il funzionamento di queste centraline e poi magari di istituire la commissione, Laudando, dal canto suo, non è affatto d’accordo, perchè anche in passato erano state fatte promesse del genere che poi non sono state mantenute, Per questo motivo, promette di dare battaglia, affiancato dal meet up di Airola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*