Condannato a un anno e otto mesi il 35 enne di Cervinara A.P. arrestato per droga e armi.

Davanti al Tribunale di Avellino è stato processato per direttissima A.P. il 35 enne di Cervinara tratto in arresto giovedi mattina dai carabinieri della stazione di Cervinara per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché detenzione illegale di arma da fuoco clandestina. Il giovane era assistito dagli avvocati Domenico e Raffaele Cioffi, i quali, preliminarmente hanno chiesto al presidente Matarazzo, tutte le attenuanti e le diminuenti dal caso. Poi hanno chiesto il patteggiamento, richiesta avallata anche dal pubblico ministero Russo. Accogliendo tutte le richieste dei suoi legali, il tribunale ha condannato il 35 enne ad un anno ed otto mesi di reclusione, con pena sospesa ed ha disposto la remissione in libertà. I carabinieri nella mattinata di giovedi dopo aver fermato il 35 enne alla guida della sua auto, avevano effettuato un’ispezione all’interno di un fondo agricolo coltivato a mais, constatando la presenza di dieci piante di cannabis indica recanti un corposo quantitativo di infiorescenze idonee alla preparazione della marijuana. In casa del 35 enne i militari rinvenivano sei buste ed un contenitore in plastica contenenti complessivamente oltre due chili di marijuana, nonché ramoscelli di canapa indiana in essiccazione per un peso di circa tre chili e mezzo ed un fucile a canne mozze, illegalmente detenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.