Contrasto all’inquinamento ambientale lungo le strade del Sannio.

Nell’ultima settimana di aprile, i Carabinieri del Gruppo Forestale insieme agli Agenti della Polizia di Stato di Benevento e ai militari del locale Comando Provinciale dell’Arma hanno intrapreso una serie di interventi coordinati per infrenare il dilagante malcostume dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade del Sannio. L’iniziativa, unanimemente condivisa da tutte le Forze di Polizia, è stata avviata a seguito della grave condizione in cui versavano le piazzole di sosta ubicate lungo il raccordo autostradale che unisce Benevento all’autostrada Napoli-Bari e che davano un’immagine non veritiera della bellezza paesaggistica della Provincia e del suo capoluogo. L’azione di contrasto è stata estesa alle vie di comunicazione del comune di Ceppaloni che, da un’attività di monitoraggio, risultavano afflitte dal medesimo fenomeno deturpante. Per l’identificazione dei responsabili sono state efficacemente impiegate alcune fotocamere termiche, utilizzate nel periodo estivo dal Gruppo Forestale per il contrasto agli incendi dolosi, nonché raccolti univoci elementi identificativi dai rifiuti stessi, prima della loro rimozione. Al termine di questa prima tranche dei servizi, sono state elevate complessive 21 contravvenzioni (5 per violazione dell’art. 255 del Codice dell’ambiente e 16 per violazione degli articoli 192 e 255 del decreto legislativo n.152 del 2006 – abbandono incontrollato di rifiuti), per un totale di 13.200 euro. L’importo minimo di ciascuna contravvenzione è stato di 600 euro. Atteso il successo dell’iniziativa e a fronte delle istanze di collaborazione avanzate dai Sindaci della Provincia, l’attività proseguirà nelle prossime settimane nei comprensori della valle caudina e telesina più colpiti dal fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.