Controlli integrati del Corpo forestale dello Stato e dell’Azienda Sanitaria Locale a tutela dei consumatori

 Gli Agenti dei Comandi Stazione del Corpo forestale dello Stato di Avellino e di Mirabella Eclano, di concerto con il personale dell’Unità Operativa e dei Tecnici della Prevenzione del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, nell’ambito dei controlli mirati al contrasto delle frodi agroalimentari, con particolare riferimento al settore ortofrutticolo e lattiero caseario finalizzati alla sicurezza alimentare dei consumatori, nei giorni scorsi, hanno effettuato numerosi controlli nei mercati dei Comuni di Grottaminarda e di Atripalda. 
Nel corso delle attività di controllo sono emerse diverse irregolarità  in ambito di tracciabilità, etichettatura dei prodotti lattiero caseari e salumi, nonché violazioni relative alla taratura degli strumenti di pesatura, utilizzati nel commercio al dettaglio. Inoltre, sono state accertate violazioni in materia di commercio di prodotti ittici. L’intera attività ispettiva posta in essere ha determinato l’accertamento di 15 illeciti amministrativi, per un importo complessivo contestato ai responsabili di 10mila euro, nonché il sequestro amministrativo finalizzato alla confisca di una decina di strumenti di pesatura digitali, risultati irregolari, privi di marchio identificativo dell’Unione Europea e di matricola.
Durante le operazioni di controllo si è proceduto,  da parte degli agenti del C.F.S. in Comune di Grottaminarda, al sequestro di circa 30 chilogrammi di prodotti lattiero caseari e salumi, per il successivo campionamento da parte dei tecnici di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale dell’A.S.L. degli stessi al fine di accertare l’eventuale presenza di sostanze incerte di nocumento alla salute pubblica, di origine illecita mentre, nel Comune di Atripalda, al sequestro di 60 chilogrammi di prodotti ittici, peraltro di dubbia provenienza, sono stati avviati a distruzione in idonee strutture. 
Ai responsabili sono state comminate ingenti sanzioni amministrative, per diverse migliaia di euro, per le violazioni di legge accertate.
Dai controlli effettuati è emerso in modo significativo, al di là delle verifiche relative alla rintracciabilità degli alimenti, l’uso improprio degli strumenti di pesatura, risultati tutti, a controllo, difformi e non tarati dalle competenti Camere di Commercio.
Proseguiranno, nei giorni a venire, i controlli da parte del Corpo forestale dello Stato a tutela della salute pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*