Controlli nel weekend: debutto del “Drogometro”

Imponente dispositivo messo in campo dalla Polizia di Stato la scorsa notte per contrastare in maniera efficace ed incisiva il fenomeno della guida sotto effetto di alcool e stupefacenti. Nell’ambito dei servizi mirati programmati in sede nazionale dal Servizio Polizia Stradale e disposti in sede provinciale dal Questore di Benevento, il Dirigente della locale Sezione Polizia Stradale in collaborazione con la squadra Volanti della Questura, ha coordinato le attività di diversi equipaggi, sia in questo Capoluogo che sulla SS 7 Appia, per la effettuazione di controlli sugli automobilisti che si sono protratti fino all’alba. Le pattuglie impegnate nei servizi si sono avvalse anche della collaborazione del medico dell’Ufficio Sanitario Provinciale della Polizia di Stato e di personale della Misericordia di Benevento, entrambi presenti sul posto. Per la prima volta sul territorio provinciale gli operatori in servizio hanno utilizzato la “gascromatografia spettrometrica di massa”, il nuovo strumento di cui si è dotata la Polizia Stradale ormai noto come “drogometro”. Si tratta di un dispositivo di facile utilizzo che consente l’accertamento immediato sul posto della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; precedentemente l’accertamento di tale violazione prevista dall’art.187 del codice della strada poteva avvenire solo sottoponendo i conducenti a complessi esami ospedalieri o di laboratorio. Durante le attività Gli equipaggi in servizio hanno sottoposto a controllo con il drogometro e con l’etilometro numerosi automobilisti; dal totale dei controlli effettuati è emerso che 3 conducenti avevano un tasso alcoolemico oltre i limiti legali ed a loro carico sono scattate 3 sanzioni amministrative. Nessun conducente è risultato invece positivo al drug test. Tra gli utenti sanzionati, tutti residenti in provincia, uno aveva conseguito la patente da circa due settimane. Grazie al nuovo metodo di accertamento sarà possibile attuare su strada controlli più frequenti ed efficaci, il cui effetto deterrente consentirà di arginare il fenomeno della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e di incentivare comportamenti di guida responsabili, soprattutto tra i giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*