Controlli nelle scuole dei Carabinieri con unità cinofile.

Continua l’azione preventiva e repressiva circa lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati per garantire sicurezza e rispetto della legalità. E dopo l’arresto di un ventenne sorpreso nella serata di ieri in Grottaminarda con mezzo etto di hashish, proseguono in Alta Irpinia mirati controlli anche nei pressi delle scuole e dei luoghi di maggiore ritrovo per i giovani.
L’attività, spesso condotta unitamente ad unità cinofila, è mirata, tramite una presenza attiva negli istituti scolastici, a fare una campagna pressante contro la droga nei confronti dei giovani che, per vari e diversi motivi sono più vulnerabili nell’approccio alla delicata questione.
Nel corso della mattinata odierna, presso un istituto scolastico, i Carabinieri della Stazione di Lacedonia, coadiuvati da personale non in divisa e dai colleghi del Nucleo Cinofili di Sarno, dopo aver osservato se ci fossero strani movimenti fuori da scuola nel tentativo quindi di bloccare in flagranza eventuali attività di spaccio, hanno atteso che i ragazzi entrassero nelle aule e quindi, durante il regolare svolgimento dell’attività didattica, hanno iniziato i controlli.
Il servizio ha dato esito positivo: all’interno del bagno degli alunni è stata rinvenuta e sottoposta a sequestro una dose di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.