Controlli sui cantieri edili: cinque persone denunciate.

Nel corso di controlli straordinari, i carabinieri del Comando Provinciale di Benevento, coadiuvato da personale dell’Ispettorato del Lavoro di Benevento, hanno eseguito ispezioni all’interno di alcuni cantieri edili, volti a verificare il rispetto delle norme sulla legislazione del lavoro, accertando violazioni penali ed amministrative che hanno portato alla denuncia di 4 persone ed alla segnalazione alle competenti Autorità Amministrative dei titolari delle ditte ispezionate con la contestazione di sanzioni amministrative.
In particolare all’interno di un cantiere edile di Limatola, i militari procedevano nei confronti di P.V. 29enne imprenditore napoletano ed Amministratore Unico della stessa società ispezionata, con sede legale in Giugliano in Campania (NA), per avere impiegato sei operai “a nero” e “per avere omesso di porre in sicurezza l’intero cantiere”.
Nel medesimo contesto veniva deferito anche il Direttore dei Lavori, M.G. 29enne di Limatola, per “non aver rispettato gli  obblighi del coordinatore per l’esecuzione dei lavori durante la realizzazione dell’opera”.
Veniva poi riscontrata l’assenza della prevista autorizzazione sismica da parte dell’Ufficio del Genio Civile di questa provincia e pertanto a carico dei suddetti scattava anche la denuncia per la suddetta violazione.
Dopo la contestazione degli addebiti, l’applicazione di sanzioni amministrative per un importo di 19.000,00 Euro e la segnalazione all’A.G. del capoluogo, i Carabinieri procedevano contestualmente sia alla sospensione dei lavori che al sequestro amministrativo del cantiere.
A Paduli i controlli sono stati effettuati all’interno di due cantieri edili ed al termine i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà C.L. 51enne del posto, imprenditore titolare di una ditta di costruzioni, per “non aver fornito dei previsti dispositivi di protezione i rispettivi lavoratori dipendenti”. All’interno di un cantiere edile di Montefalcone, i Carabinieri di San Bartolomeo in Galdo coadiuvati da personale dell’ARPAC di Benevento, hanno deferito in stato di libertà il titolare di una ditta del luogo “dopo aver accertato inadempienze e violazioni in materia di attività di raccolta, trasporto e recupero di rifiuti speciali, derivanti da scarti di attività di demolizioni edili, in assenza delle prescritte autorizzazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*