Ecco il coordinamento caudino dei 5stelle. Al centro il tema trasporti.

Crediamo che oggi, sostenere il Movimento Cinque stelle, vuol dire riconoscere un modello di vita e di comportamento  più che mai necessario, dove l’uomo e il suo vissuto sono al vertice di tutte le scelte economiche, politiche e sociali di uno Stato, contro la logica del solo profitto. Etica, ambientalismo, diritti civili e solidarietà sono assolutamente fondamentali per rendere l’Italia un paese moderno e giusto, al passo con gli altri paesi Europei. Esiste un grandissimo conflitto generazionale tra chi ha commesso errori, accumulato privilegi e dissipato risorse da investire per il futuro, tutto a discapito dei nostri figli che si troveranno sempre più poveri, senza aspettative di vita dignitosa, senza diritti e in un mondo inquinato. Una frase di uno storico uomo di governo recitava: “Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione”; crediamo che il significato di questa dichiarazione è chiaro ed è chiaro anche ciò che hanno rappresentato e fatto i politici in questi anni. Cambiato leggi elettorali a convenienza, assoggettati i mezzi di comunicazione, modificate leggi per interessi particolari, agevolato gli amici potenti ed indebolito la struttura dello Stato. Dimenticato gli ultimi e gli invisibili. Sembra di assistere in questa campagna elettorale al gioco del mercante in fiera dove si promette di tutto a tutti e dove   non si parla della vera condizione in cui ci troviamo, dei problemi accumulati e non risolti in questi anni. Il momento è epocale. La Nazione è al limite e bisogna scegliere con chi stare. Adesso o mai più. Oggi gli italiani sono veramente responsabili delle proprie scelte nei confronti delle generazioni future. Un appello a tutti i genitori, guardate negli occhi i vostri figli, oggi si costruisce il loro futuro, oggi si dice basta al vortice autodistruttivo dell’Italia. Dove ci hanno portati “L’onestà, la saggezza e l’esperienza” di questi politici? Il sistema economico chiede ai giovani di imparare e fare esperienza, e nel contempo beneficiano di professionalità e capacità a costo zero. E’ proprio il caso di dire che questa volta bisogna cambiare la strada vecchia per la nuova. Se nessuno è contento della situazione attuale del nostro Paese i responsabili li conoscete. Hanno interferito nel sistema democratico favorendo gli amici e tutelando gli interessi economici personali, tutto spudoratamente senza morale e totalmente in contrapposizione agli interessi del Popolo italiano. Scegliere il Movimento Pentastellato oggi è la più grande opportunità per realizzare la tanto attesa rivoluzione democratica degli Italiani.
Si informano i cittadini della Valle Caudina che si sta provvedendo a creare un coordinamento caudino, per intraprendere iniziative coordinate di salvaguardia e tutela degli interessi caudini. In alcuni incontri con i  candidati del Movimento Cinque Stelle abbiamo già denunciato i problemi atavici che riguardano i mezzi e le vie di comunicazione di collegamento con il capoluoghi di provincia e di regione. Sconcertante in questi giorni il fatto che piove nei treni della linea Benevento Napoli, così come negli autobus della linea Rotondi Avellino. Infine abbiamo sottolineato che la strada scorrimento veloce che dovrebbe comunicare la Valle Caudina con la Zona industriale di Pianodardine ad Avellino è ancora inconclusa da oltre trent’anni, limitando quello che poteva essere una possibilità maggiore di sviluppo delle nostre aree. L’impossibilità di collegamento con l’ospedale di Sant’Agata, l’unico presidio sanitario della valle Caudina. Questo collegamento incompleto da 10 anni per un tratto di 2 chilometri che ci taglia anche la possibilità di un collegamento con la telesina e con Roma.
Le responsabilità di tutto ciò non possono che ricadere su nomi che ancora oggi si presentano sulla scena politica Italiana quali quello di Vincenzo De Luca  Presidente della regione Campania (PD), Pietro Foglia ex Presidente del consorzio ASI (di Forza Italia) ed il Senatore Umberto del Basso De Caro  Sottosegretario alle Infrastrutture (PD). Invece di denigrare i giovani volti dei nostri candidati si preoccupassero di spiegare ai cittadini della Valle Caudina le loro negligenze.
Attivisti del Movimento Cinque Stelle di S. Martino, Cervinara, Rotondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.