Corruzione a Salerno, indagato giudice

Perquisizioni sono state eseguite dalla Squadra Mobile di Napoli nell’ambito di un’inchiesta su presunti casi di corruzione in cui è coinvolto un giudice del settore civile del Tribunale di Salerno ora in servizio a Potenza. I reati ipotizzati nel decreto emesso dai pm della Procura di Napoli, coordinati dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino, vanno dall’associazione per delinquere alla corruzione in atti giudiziari, abuso d’ufficio e accesso illegale nel sistema informatico. Oltre al giudice indagato a Salerno, figurano anche avvocati, cancellieri e imprenditori tra le persone indagate dalla Procura di Napoli nell’ambito di una inchiesta su presunti casi di corruzione. Secondo l’ipotesi accusatoria, il magistrato avrebbe ricevuto ‘utilità’ in cambio di provvedimenti giudiziari favorevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*