Costruzioni abusive in zona ad elevato rischio sismico.

I Carabinieri della Compagnia di Baiano, a seguito di predisposti servizi volti al contrasto dei reati in materia edilizia ed ambientale, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, sette persone, tutte residenti in comuni del Vallo di Lauro. In particolare, i militari della Stazione di Quindici, unitamente a personale dell’Ufficio Tecnico del Comune, all’esito di diversi sopralluoghi su più di 40 appezzamenti di terreno insistenti in zona montana del comune di Moschiano, considerata Sito di Interesse Comunitario (S.I.C.) e ad elevato rischio sismico, hanno riscontrato la presenza di numerose costruzione in violazione alla vigente normativa in materia edilizia. Nello specifico, sono stati individuati edifici ad uso abitativo, ampliamento di locali, muri di cinta in cemento e passaggi carrabili, tutti realizzati in assenza delle autorizzazioni previste dalla legge, soprattutto in considerazione della pericolosità del rilevante rischio sismico. Al termine degli accertamenti è stato altresì interessato il Comune per l’emissione di apposita ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi a carico delle persone risultate titolari delle varie edificazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*