Crollo del ponte a Genova: inutile piangere lacrime megaresi. La nota di Franco Petraglia.

Provo solo sgomento e rabbia per il crollo del ponte Morandi.Una tragedia che poteva essere evitata. Gli addetti ai lavori già due anni fa lanciavano l’allarme per interventi di manutenzione, ma nulla è stato fatto e quindi si può parlare di disastro annunciato. Il nostro Paese ha urgente bisogno di una forte educazione alla prevenzione, cultura che, ahimè, non esiste. Insomma, i cavalcavia si sbriciolano facilmente perchè mancano mappe e interventi radicali. Dopo il drammatico evento che ha gettato nel totale sconforto l’Italia intera, è necessario richiamare tutti, politici e tecnici, a svolgere il proprio compito con alto senso di responsabilità. Ciò per non avere, in futuro,sangue innocente sulla propria coscienza. Mai più catastrofi di questo genere! Intanto, è bene che i colpevoli di questa immane sciagura paghino fino in fondo per la loro negligente trascuratezza. La vita è sacra. E’ il più bel dono che Iddio ci ha fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.