Cusin potrebbe restare solo un sogno per Avellino.

L’allestimento del roster della Scandone per la prossima stagione ha subito uno stop dovuto all’attesa di una risposta da parte di Marco Cusin. Perso Riccardo Cervi, che ha preferito legarsi a Reggio Emilia fino al 2019, la Sidigas Avellino è alla ricerca di un centro italiano ed ha puntato diritto al centro di Pordenone. Nonostante sia stata avviata da tempo, sembrerebbe che la trattativa intavolata con il centro azzurro Marco Cusin, su cui ci sarebbero anche Torino e Pesaro non debba concludersi positivamente. Il diesse Nicola Alberani è dunque concentrato per portare all’ombra del Partenio un giocatore italiano. Sul taccuino del manager forlivese c’è il nome di Simone Fontecchio che dovrebbe passare a Milano e dunque, se le indiscrezioni saranno confermate, dovrebbe essere ceduto in prestito. Avellino è alla finestra, pronta a garantirsi le prestazioni del giocatore per il prossimo anno. Altro nome caldo è quello di Stefano Gentile, fratello di Alessandro, in uscita da Reggio Emilia. Per quanto riguarda la posizione di pivot, infine, detto già di Cervi e Cusin, Avellino potrebbe lanciare l’offensiva per accaparrarsi Daniele Magro, oggi a Milano, che proprio in Irpinia potrebbe trovare – come accaduto con Cervi – terreno fertile per rilanciarsi dopo un anno con tante ombre e poche luci passato all’ombra del Duomo. Avellino non vuole farsi trovare impreparata anche perchè si conta di partire subito con il piede giusto senza i ritardi che hanno caratterizzato l’avvio della passata stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*