Cusin verso la Scandone.

Si apre una settimana che puo’ essere decisiva per il matrimonio tra Marco Cusin e la Scandone Avellino. Il centro di Pordenone ha fatto cadere nel vuoto le richieste di Auxilium Torino e Vuelle Pesaro e sta valutando attentamente l’offerta della Scandone, con un progetto tecnico chiaro tra Italia ed Europa e con un’offerta di gran livello. Ultimi dettagli da limare con lavoro sottotraccia per la dirigenza e lo staff biancoverde con l’ex Cremona e il suo entourage: il tutto per trovare definitivamente il punto di incontro che può davvero determinare continuità nel progetto tecnico, di conferma del centro nazionale nel roster della Sidigas. La possibilità di ritrovare ad Avellino coach Sacripanti, l’assistant Oldoini e anche Ragland e Leunen può facilitare il percorso di Cusin che, per la prima volta, però è chiamato ad accettare una destinazione al di sotto della Capitale. Il quinto elemento nazionale potrebbe garantire l’ulteriore step di crescita, come cambio tra quintetto e panchina, utile per un team che dovrà lottare su più fronti e che, a breve, scoprirà anche le avversarie nella FIBA Basketball Champions League. Ci sono ancora infatti molte indecisioni tra club e federazioni non solo in Italia. Intanto, per il pacchetto lunghi c’è un nome nuovo: è quello di Bodgan Radosavljevic, nato in serbia ma di nazionalità tedesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*