Dalle stelle alle stalle: celebrità finite sul lastrico. La nota di Franco Petraglia.

In questi giorni ho letto in più giornali che sono moltissime le celebrità, tra vip e star italiane e internazionali, che sono cadute in disgrazia dopo aver gestito male il loro patrimonio in denaro o in possedimenti. In una parola, hanno dilapidato tutti i loro averi tra vizi, lusso sfrenato, ville hollywoodiane e auto da sogno. Vi è stato, in passato, qualche artista in Italia che ha avuto il coraggio, dopo una vita disordinata e spendacciona, di chiedere aiuto allo Stato invocando il sussidio previsto dalla legge Bacchelli. Mi chiedo e chiedo provocatoriamente: dove sono finite tutte le cifre stratosferiche guadagnate nella lunga carriera artistica? Bene fa il Codacons ad opporsi ad un vitalizio del genere. In Italia vi sono tantissimi pensionati che sono costretti a sbarcare il lunario con una misera pensione di circa 500 euro al mese. La buonanima di mia madre mi educava sempre a fare la formica:essere laborioso risparmiatore , saggio e tenace amministratore. Si abbia, per favore, un po’ di dignità. Un giudizio, il mio, espresso “sine ira et studio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.