De Caro, Nestlè a Benevento per pizza surgelata nel mondo

“Occupazione, rilancio del comparto agroalimentare, internazionalizzazione. Sono queste le principali direttrici lungo le quali si è sviluppato un decisivo investimento nel Sannio del gruppo Nestlè che è frutto dell’impegno incisivo e strategico dei Governi guidati da Renzi e Gentiloni che hanno voluto mettere il Sud, e dunque la provincia di Benevento, nelle condizioni di una ripresa economica, infrastrutturale e occupazionale”. E’ quanto sostiene il Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro, in merito all’annuncio della presentazione, in programma per il 12 settembre alla presenza dei ministri Calenda e De Vincenti ,del progetto Nestlè per lo stabilimento Buitoni a Benevento dove si produrrà pizza surgelata. “Personalmente – sottolinea il sottosegretario – attraverso interlocuzioni con Nestlè, Invitalia, Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Campania, ho seguito con grande premura e ottimismo tutto l’iter che porterà all’apertura nel Sannio degli stabilimenti produttivi. Un investimento straordinario perchè a conclusione dei lavori di ampliamento degli stabilimenti e delle linee di produzione previste dal contratto di sviluppo con lo Stato centrale, Benevento diventerà un hub internazionale della produzione giornaliera di un milione di pizze surgelate da vendere sul mercato mondiale”. “Si tratta – conclude De Caro – di un investimento di 48 milioni di euro con un incremento occupazionale di 225 unità lavorative. A breve, infatti, inizieranno ad assumere con contratto di apprendistato e corsi di formazione. Questa non è cosa da poco se si pensa al momento di criticità che il Paese sta attraversando. Inoltre, l’importanza di questo progetto sta anche nel fatto che Benevento sarà l’unico hub italiano per la pizza surgelata. Ciò significa che questo prodotto, in qualsiasi parte del mondo si trovi, avrà come unica provenienza quella beneventana. Si tratta dunque di un rilancio per la nostra provincia e un nuovo appeal al settore industriale sannita che da questo importante investimento ritrova le premesse per nuove importanti opportunità”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*