De Girolamo: Sannio non è figlio Dio minore

Nunzia de girolamo“Sono certamente soddisfatta per l’approvazione in Commissione Bilancio dell’emendamento alla legge di stabilità che sospende il pagamento delle imposte alle vittime dell’alluvione del Sannio dello scorso ottobre. Fortunatamente la mia proposta è stata accolta. Purtroppo però, non si è fatto ancora abbastanza per la ricostruzione e il rilancio del territorio, a differenza di quanto è accaduto per Abruzzo ed Emilia-Romagna. Il governo deve capire che il Sannio non è figlio di un Dio minore. Pretendiamo tempi certi e rapidi per l’utilizzo del Fondo per le emergenze nazionali e la risposta è solo burocrazia: regolamenti che rinviano a regole nuove e decreti che non ci sono ancora”. Così la deputata Nunzia De Girolamo (Fi). “Il Sannio ha subito danni ingenti: non si può certo pensare che le aziende possano aspettare i tempi delle burocrazie locali e centrali per vedere soddisfatti i propri diritti. Ho presentato una proposta di sospensione dei mutui bancari in corso per chi ha subito danni, ma non ho ancora ricevuto risposta dal governo e dalla maggioranza. Forse sono imbarazzati ad approvare le proposte dell’opposizione?”. “Ciò che è davvero imbarazzante – per De Girolamo – è il silenzio e l’assenza di proposte del Pd, soprattutto di quello campano e sannita, in questa legge di stabilità. Non si può lasciare il Sannio abbandonato a sé stesso. Non darò neanche un giorno di tregua al governo fino a quando non darà finalmente un segnale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.