De Stefano risponde a Carlo Sibilia: solo bugie.

Il parlamentare del Movimento 5stelle, Carlo Sibilia, sulla base di “carte” non meglio specificate, pervenutegli in forma anonima, continua a lanciare una raffica di accuse contro l’Alto Calore e i suoi dirigenti. Respingiamo con fermezza tutte le accuse rivolte, perché gratuite, inesistenti e prive di fondamento». Così il C.d.a. dell’Alto Calore Servizi replica alle accuse del deputato grillino Carlo Sibilia, tornato all’attacco dell’Ente di Corso Europa con tanto di denuncia al Procuratore della Repubblica Rosario Cantelmo, di quelli che egli stesso ha definito «Le prove degli sprechi di questi ultimi anni». «La nostra gestione – si legge ancora nella nota del C.d.a – sin dall’inizio è stata improntata a rigore morale e a competenza. Non a caso abbiamo eliminato lo sdoppiamento della società, che era stata divisa in Servizi e Patrimonio, procedendo alla fusione per incorporazione e inserendo esclusivamente Beni già presenti nel Bilancio della Società patrimoniale. Del resto, per noi parlano i conti, in questi anni sempre in ordine. Pertanto, intraprenderemo tutte le opportune azioni giudiziarie per tutelare i sacrifici fatti in questi anni e riconosciuti costantemente dall’ampio consenso dei sindaci soci e per salvaguardare l’immagine della Società. Anzi, sfidiamo Carlo Sibilia ad un confronto pubblico e a rinunciare all’immunità parlamentare, in nome della trasparenza sempre sbandierata dalla sua parte politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*