Disagiati Valle Caudina: timidi segnali da Eav.

“C’è un moderato ottimismo che i problemi ancora una volta posti trovino in maniera graduale una soluzione in tempi ravvicinati. Intanto va sottolineato che l’Eav ha preso atto che la Federconsumatori ed il Comitato disagiati dei viaggiatori della linea ferroviaria Valle Caudina, sono a pieno titolo interlocutori credibili e titolati per un confronto serio per eliminare tutte le problematiche negative che oggi esistono”. Sono queste le parole di Rosario Stornaiulo, responsabile regionale dell’associazione Federconsumatori, al termine dell’incontro con la delegazione dell’Eav guidata Da Umberto De Gregorio. A rappresentare gli amministratori il e la Città caudina, il vice sindaco di Pannarano Antonio Iaverone che ha tenuto a rimarcare l’impegno di tutti gli amministratori dei comuni della Valle Caudina e dei comuni attraversati dalla linea ferroviaria, a sostenere il tavolo spontaneo che si è aperto con l’Eav per risolvere i problemi della linea ferroviaria che inutile ricordarlo, rappresenta una importante opportunità anche per collegare le linee di sviluppo alle zone più interne della Campania. Nel confronto sono intervenuti anche i rappresentanti del Comitato con il presidente Francesca Sasso e i componenti Anna De Luca e Francesca Porcaro. Tutti hanno rinnovato la richiesta a dare finalmente soluzione ai problemi più volte rappresentatati. Dalle parole dei dirigenti Eav qualcosa sembra muoversi, Arturo Borrelli, Mariano Vignola e Pasquale Sposito a turno hanno spiegato e anticipato anche qualche risposta positiva. La Federconsumatori ed il Comitato saranno parte attive per il miglioramento dell’attuale orario. Per quanto riguarda la sosta forzata alla Stazione di Tufara di circa 10 minuti, è stata accolta in pieno la proposta del Comitato di presidiare la Stazione di Tufara in modo che la sosta si riduca ad una normale fermata. Per quanto riguarda i Bus la notizia che il contratto con la Ditta Angelino in scadenza non sarà rinnovato, e che il servizio dei Bus sostitutivi sarà effettuato dalla società Air che già gestisce i collegamenti da Benevento a Napoli. L’ing. Borrelli ha anche assicurato che i bus saranno definitivamente eliminati a partire dal mese di settembre quando entreranno in servizio i nuovi macchinisti che attualmente si stanno formando. E’ stata data notizia dell’arrivo di altri due treni già pronti, non appena sono pronti i nuovi incartamenti necessari a causa di una modifica delle norme di sicurezza. Pronta la progettazione per messa in sicurezza della linea, 46 milioni di euro saranno spesi per la Benevento Napoli e la linea Piedimonte. Entro l’anno si conta di espletare la gara di appalto, e per il marzo 2019 i lavori si dovrebbero concludere, in modo tale da poter ridurre sensibilmente anche i tempi di percorrenza. Il prossimo incontro è previsto per la prima decade di giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.