Domenica riprendono le ricerche di Antonio Rocco scomparso dall’8 luglio tra i monti di Senerchia.

A circa un mese dalla scomparsa tra le montagne di Senerchia, la famiglia di Antonio Rocco non si arrende e invoca l’aiuto di tutti perché si continui a cercare e perché riprendano anche le ricerche ufficiali da parte delle forze dell’ordine. Dopo i numerosi appelli da parte della famiglia, che aveva lamentato di essere stata abbandonata dalle istituzione, la macchina dei volontari dovrebbe riattivarsi questa domenica. Lo riferisce Fabrizio Lullo dei volontari della Kronos di Senerchia, che indica nella parte inferiore della Montagna, quella più impervia, il luogo in cui si concentreranno le ricerche.
Antonio, noto a tutti gli amici come Nino, un 64enne di Olevano sul Tusciano e padre di quattro figli, è scomparso tra i boschi del monte Polveracchio, dove si trovava con i suoi amici Guido de Vita e Angelo Sansone mentre andava alla ricerca di funghi nella zona dell’oasi protetta in provincia di Avellino. L’ultimo contatto risale alle 19.30 di venerdi 8 luglio: “Mi siedo qui e aspetto, ho il cellulare scarico” aveva riferito nell’ultima telefonata fatta agli amici. In quell’ultimo contatto telefonico, aveva indicato chiaramente anche il luogo in cui si trovava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*